L’azienda “Bandiera Lilla Società Cooperativa Sociale” di Savona ha ottenuto la menzione speciale nella categoria ‘sociale’ del premio nazionale “Top of the Pid restart – 2020“.

Questa mattina nella sede di Imperia della Camera di Commercio Riviere di Liguria, il presidente Enrico Lupi ha consegnato l’attestato di merito.

Il premio “Top of the Pid restart – 2020” è stato organizzato da Unioncamere e dalla rete dei Pid (Punti impresa digitale) delle Camere di Commercio italiane con l’obiettivo di premiare le aziende – micro, piccole e medie – che nel corso dell’anno si sono distinte per progetti di innovazione digitale capaci di agevolare le imprese a garantire la propria continuità operativa nello scenario produttivo creato dal Covid-19 e che possono essere adattabili e trasversali ai diversi settori produttivi.

«Spingere l’innovazione tecnologica delle aziende soprattutto piccole e medie – ha ricordato il presidente Lupi – è uno dei compiti del nostro ente, ancor più importante in questo periodo di grande criticità in cui la capacità di innovarsi dal punto di vista digitale è fondamentale per porsi sul mercato in modo più efficace e competitivo. Il risultato ottenuto dalla cooperativa savonese “Bandiera Lilla” – ha sottolineato il presidente – ci rende particolarmente orgogliosi perché testimonia anche l’importante lavoro di supporto svolto dal nostro Punto impresa digitale, sempre attivo e sempre a disposizione delle imprese».

La “Bandiera Lilla” ha partecipato al Premio con il progetto chiamato “Etichetta Lilla” «volto a favorire – spiega il legale rappresentante Roberto Bazzano – una maggiore accessibilità alle informazioni dei prodotti immessi in commercio da parte di persone affette da patologie visive».

Il prodotto è già stato testato con successo: alla premiazione era presente anche Serena Mela, socia del Frantoio di Sant’Agata di Oneglia (Imperia), che ha creato una bottiglia d’olio con la speciale etichetta. Il progetto “Etichetta Lilla” è applicabile a qualsiasi situazione legata all’accessibilità delle informazioni da parte delle persone ipovedenti: può essere ad esempio utilizzata anche per firmare atti e documenti.

Le eccellenze digitali 2020 sono state selezionate tra oltre 110 candidature presentate dalle imprese che hanno utilizzato almeno uno dei tanti servizi offerti dai Punti impresa digitale delle Camere di Commercio. A livello nazionale, in tre anni, i Punti impresa digitale hanno accompagnato oltre 300 mila imprenditori verso la digitalizzazione: 23 mila hanno misurato la propria maturità digitale con il test di autovalutazione Selfi4.0, 130 mila hanno partecipato a programmi di formazione e orientamento, 20 mila hanno utilizzato i voucher per investire sul digitale con oltre 70 milioni di risorse messe a disposizione.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.