Partenza in terreno positivo per la Borsa di Milano, dopo lo scivolone della vigilia. Il Ftse Mib segna in avvio un rialzo dello 0,37% a 21.506 punti. Tra i titoli in evidenza Exor guadagna il 2,54%, Azimut Holding l’1,93%, Bper Banca l’1,93%. In calo Prysmian (-0,43%).

Dopo i ribassi di ieri solo Londra apre in negativo a -0,3%, mentre Parigi sale dello 0,33%, Francoforte dello 0,49%.

Tra i titoli da tenere sotto osservazione banche e tecnologici.

Seduta in calo per le Borse asiatiche, con gli indici nel bel mezzo di un ‘sell-off’ globale scatenato dalle preoccupazioni per una nuova variante del coronavirus e da un’ondata di vendite ai blocchi. Tokyo ha perso l’1,4%.

Petrolio ancora in calo a causa dei timori della variante Covid. Il barile Wti scende a 47,74 dollari per il barile Wti e a 49,61 per il Brent.

Nei cambi l’euro è in leggero calo in avvio degli scambi in Europa a 1,2217 dollari contro quota 1,2232 segnato alla chiusura di ieri a Wall Street. Contro lo yen la moneta unica passa di mano a 126,38.

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco ha aperto in diminuzione a 111 punti base. Il rendimento è a +0,52%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.