Una nuova visione di Prà, arricchita di spazi verdi, passeggiata con pista ciclabile e da un canale navigabile: è lo sguardo sul futuro del ponente dei giovani studenti di Ingegneria.

Accompagnati dai loro insegnanti del Dipartimento di Ingegneria Civile Chimica e Ambientale di Genova e dai rappresentanti di Comunità Praese e Fondazione PRimA’era, i ragazzi hanno presentato questa mattina all’assessore allo sviluppo Economico Portuale e Marittimo-Logistica del Comune di Genova, Francesco Maresca, in un meeting on line, quattro progetti dedicati alla riqualificazione del Waterfront di Prà.

L’area presa in esame per le nuove ipotesi di progettazione è quella a ponente della Fascia di Rispetto, tra la foce del Branega fino alla ex fabbrica Verrina e al rio San Giuliano, che nei prossimi anni verrà ridisegnata dallo spostamento verso mare della linea ferroviaria Genova-Ventimiglia. La variazione del percorso libererà uno spazio di circa 30 metri che, con un’area completamente da ridisegnare al posto dei binari e del sedime ferroviario, potrà diventare una zona di riqualificazione urbana, proprio a ridosso delle abitazioni di Prà-Palmaro e delle ville storiche di Prà-Ca’ Nova.

I quattro progetti presentati questa mattina all’assessore sono visibili sulla pagina web di SuPraTutto, il giornale digitale di Prà che ha anche lanciato un sondaggio tra i lettori perché indichino il progetto ritenuto migliore.

«L’esposizione è stata chiara ed efficace – dichiara l’assessore Maresca – sarà difficile valutare il migliore tra i quattro team che hanno presentato i progetti di riqualificazione del Waterfront di Prà e del quartiere annesso: sono studenti giovani, ma hanno già capacità da professionisti. L’iniziativa mi dà modo di sottolineare la consapevolezza dell’amministrazione comunale dell’importanza non solo del waterfront di Levante, ma anche di quello di Ponente. La nostra visione di Ponente è caratterizzata da grande qualità di vita, servizi efficienti, sicurezza e tutela dell’ambiente, ma anche da un rilancio di tutta l’area che ne faccia un punto fermo del turismo genovese, con traghetti dedicati ai turisti che colleghino aeroporto e Porto Antico a Prà, Pegli e Voltri. Genova è una bella signora che deve essere curata in ogni sua parte».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.