Oggi alle 19 in piazza de Ferrari, a Genova, si terrà un presidio dei rider genovesi contro l’applicazione del “contratto truffa” siglato da Assodelivery e Ugl. 

Secondo la Cgil, “il contratto peggiora le condizioni di lavoro dei rider e abbassa i compensi”.

“È una situazione molto grave che si abbatte su lavoratrici e lavoratori di un settore fortemente penalizzato sul tema dei diritti – si legga nella nota sindacale – L’incremento delle consegne a domicilio in questa fase pandemica è la riprova di come questi lavoratori siano sempre più indispensabili al sistema sociale e produttivo delle città. La Cgil insieme alle categorie Nidil, Filcams, Filt rivendica migliori condizioni di lavoro e contrattuali con azioni concrete. Proprio ieri è uscita la notizia che la Filt Cgil nazionale, ha sottoscritto un protocollo, unitariamente alle organizzazioni sindacali confederali dei trasporti, con le associazioni datoriali del settore, relativo all’applicabilità del contratto nazionale della logistica a tutti i rider. Per la Cgil le condizioni contrattuali come la definizione dell’orario di lavoro, la paga base, integrazioni salariali in caso di malattia e infortunio ecc. devono essere garantite a tutti i rider”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.