Nel tardo pomeriggio di ieri la Regione ha annunciato una prossima delibera di giunta contenente i progetti da finanziare con il Recovery Fund, le risorse che l’Unione Europea mette a disposizione per limitare i danni connessi alla pandemia.

Federico Vesigna, segretario generale Cgil Liguria, afferma: «Nelle scorse settimane la Regione aveva parlato di 136 progetti per 18 miliardi, ora, sempre secondo la Regione, le risorse sarebbero scese a 7. Il governo non ha ancora aperto il confronto con l’Unione Europea, e nessuno sa quali saranno i requisiti richiesti per accedere ai fondi; in questo contesto di incertezza quello della Regione è da annoverarsi tra i soliti annunci».

Da tempo, riferisce la Cgil, il sindacato ha chiesto al presidente Toti di poter partecipare alla discussione, ma il presidente ha scelto di non confrontarsi con il sindacato in merito all’utilizzo dei fondi. «La Liguria rischia di sprecare un’occasione e questo, certamente, non se lo può permettere».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.