Da domani e fino alla vigilia di Natale, andranno online 24 video realizzati su iniziativa dell’assessorato al Commercio e Grandi Eventi del Comune di Genova per la promozione degli acquisti nei mercati di merci varie e nei rionali

È il Calendario dell’Avvento virtuale, realizzato su iniziativa dell’assessorato al Commercio e Grandi Eventi del Comune di Genova, per la promozione dei mercati che ogni settimana animano i quartieri di Genova.

«Ogni mattina – spiega l’assessore al Commercio e ai Grandi eventi Paola Bordilli – sui canali social del Comune di Genova pubblicheremo un breve video con tutte le informazioni utili che riguardano uno venti mercati di merci varie distribuiti per Genova e i mercati coperti delle delegazioni. Abbiamo pensato al Calendario dell’Avvento per fare un breve viaggio virtuale tra quelle attività commerciali che portano, ogni settimana, sotto casa nostra le proprie merci, creando anche un’occasione di animazione del territorio». I primi video riguardano i mercati di via Tortosa, a Marassi, e di Terralba a San Fruttuoso. Poi sarà la volta dei mercati di Sampierdarena (via Anzani, piazza Di Negro, Treponti), di Cornigliano, Sestri Ponente, della Val Polcevera (via Doria, Certosa, Pontedecimo), del Ponente (Pegli, Pra’ e Voltri), del Levante, dalla Foce con piazza Palermo a Sturla e Quinto, passando per la Val Bisagno (via Sertoli ed Emilia a Molassana, piazzale Parenzo e Struppa)».

«Il Comune di Genova – precisa Bordilli – è stato tra i primi in Italia a riaprire, dopo il lockdown, i mercati settimanali, con direttive precise nel rispetto della sicurezza degli operatori e degli utenti. Le imprese del commercio su aree pubbliche sono state gravemente danneggiate dalle limitazioni e dalle chiusure per l’emergenza sanitaria: con questa iniziativa, che si somma alla costante attenzione per una categoria, purtroppo dimenticata dal governo centrale che non ha stanziato ristori né previsto misure a sostegno di migliaia di imprese familiari. Pertanto, vogliamo sensibilizzare i genovesi, una volta di più, a scegliere di fare acquisti, in vista del Natale, sotto casa, sia nei negozi di vicinato sia sui banchi dei nostri mercati».

 

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.