Dal 2 novembre al 18 dicembre sarà visitabile, previa prenotazione e in gruppi ristretti, la mostra fotografica di Michele Guyot Bourg intitolata “Vedere dove gli altri guardano” e allestita nella Villa Cattaneo dell’Olmo, sede della Fondazione Ansaldo.

Una selezione di 50 scatti provenienti dai reportage degli anni Ottanta “Vivere sotto una cupa minaccia” e “L’invasione dei mototerrestri”. Da Nervi a Voltri, per risalire lungo le valli del Bisagno e del Polcevera. Scene di vita quotidiana di una Genova in scala di grigi, sotto la presenza dei viadotti autostradali e stravolta nella sua fisionomia dall’invasione delle due ruote.

«“Vivere sotto una cupa minaccia” e “L’invasione dei moto terrestri – si legge in una nota della Fondazione Ansaldo – mostrano come la vita dei genovesi non venga intaccata dalla soffocante presenza dei viadotti e dei motocicli. I lavori di Michele raccontano il disagio che si prova in certe condizioni di vita e come ci si abitui facilmente ad un’invasione. Stupisce come tutto ciò venga metabolizzato a livello inconscio. Se l’indifferenza, generata dall’abitudine, porta le persone a “non vedere” problematiche e disagi allora quante cose, grandi o piccole che siano, passano inosservate e perdono di significato? Le fotografie di Michele ci ricordano di vedere, osservare e rendere la nostra vita una continua riscoperta, abbandonando una quotidianità meccanizzata».

La mostra è visitabile gratuitamente con prenotazione obbligatoria. La Fondazione Ansaldo si impegna a garantire le misure di sicurezza indicate dalle normative anti contagio.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.