Il dipartimento di Economia dell’Università di Genova, dopo l’esperienza dello scorso maggio, ha deciso di organizzare nuovamente, il 18 novembre, un virtual career day.

Nonostante la nuova emergenza sanitaria che si sta profilando, il dipartimento vuole dare un segnale forte per i giovani: creare per loro un evento volto a valorizzare le attività di orientamento in uscita del dipartimento e le attività di recruitment delle aziende.

«Il career day è rivolto alla comunità degli studenti, dei laureandi e dei neolaureati, sia dei corsi di laurea triennali, sia di quelli magistrali. Utilizzando le modalità virtuali, gli studenti, laureandi e laureati potranno conoscere le opportunità professionali (tirocini, stage, lavoro) offerte dalle aziende partecipanti. Il personale del recruitment potrà svolgere colloqui personali, incontrando virtualmente i nostri studenti», afferma Alberto Quagli, direttore del Diec, che promuove l’evento.

Il career day si terrà il 18 novembre dalle 9,30 circa fino al pomeriggio. Ogni azienda ha comunicato gli strumenti telematici con cui effettuare presentazioni e dialogare con i singoli studenti. Accedendo alla apposita pagina di Aulaweb gli studenti hanno la possibilità di consultare i profili in anticipo e mirare l’invio del curriculum.

Lara Penco, responsabile dell’organizzazione del career day Diec, afferma: «Il precedente virtual career day del 13 maggio è stato un evento che ha coinvolto numerose realtà aziendali e circa 200 studenti/laureandi/laureati, rivelandosi come un’iniziativa di successo e soprattutto significativa in termini di opportunità per i nostri giovani. Il prossimo del 18 novembre è stato nuovamente accolto con grande entusiasmo da parte di aziende appartenenti a diversi settori produttivi importanti e strategici per l’economia del territorio locale e nazionale. Ritengo che questo si configuri come un segnale significativo e molto positivo per il futuro, che fa comprendere come da parte di tutti ci sia il desiderio di valorizzazione delle nuove e giovani risorse».

Le imprese che attualmente hanno aderito sono imprese delle filiere alimentari (Coop Liguria, Arcaplanet), imprese dei servizi della logistica e dei trasporti (Regina Broker, Schenker Italiana, Sinergy Cargo), imprese di consulenza e revisione (BF Partners; Crowe; BDO; EY; PWC; STlex; PFK) e gruppi operanti nelle utilities e chimica (Iren e Italmatch Chemical). Oltre ad esse, si segnala la partecipazione di un’impresa high tech (Gruppo FOS) in forte sviluppo.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.