Dopo un avvio negativo con il Ftse Mib in calo dello 0,53%, la Borsa di Milano rialza la testa e vira in positivo. In rialzo Bper Banca (+2,64%), Poste Italiane (+2,19%) e Pirelli (+2%). Calo per Amplifon (-1,93%) e Atlantia (-1,88%).

Partenza in lieve calo per i mercati europei: Londra segna un ribasso dello 0,7%, con Parigi negativa dello 0,3% e Francoforte dello 0,1%.

Nei mercati asiatici giornata debole, sui quali ha pesato anche la scelta del presidente Usa Donald Trump di lanciare un ordine esecutivo che vieta gli investimenti statunitensi in aziende cinesi che possano essere controllate dall’esercito di Pechino. Tokyo ha chiuso in calo dello 0,53%.

Il prezzo del petrolio nuovamente in calo: pesano i timori sui consumi. Il greggio Wti del Texas cala così dell’1,9% a 40,3 dollari al barile mentre il Brent del Mare del Nord cede l’1,5% a 42,8 dollari.

Nei cambi praticamente invariato l’euro dollaro a 1,1814 dollari (+0,07%), l’euro yen è stabile a 124.0535 (-0.05%).

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco ha aperto in lieve rialzo a 119 punti base. Il rendimento è a +0,63%.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.