La giunta della Spezia ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica riguardante la realizzazione di un nuovo sistema di videosorveglianza cittadino. Il sistema andrebbe a integrarsi a quello esistente, per migliorare la sicurezza e il controllo del territorio.

Il nuovo impianto interesserà via Milano, via Fiume, corso Cavour, via Venezia, viale Garibaldi, piazza Ramiro Ginocchio, piazza Beverini e l’asse viale Fieschi dall’incrocio di viale Amendola all’incrocio di Fabiano.

Il provvedimento varato dalla giunta segue la firma del Patto per l’attuazione della sicurezza urbana, avvenuta ieri tra il prefetto della Spezia Maria Luisa Inversini e il sindaco Pierluigi Peracchini. Il patto punta ad acquisire, previa valutazione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, un contributo ministeriale per l’adeguamento del sistema di videosorveglianza comunale.

Il progetto di realizzazione del nuovo sistema di videosorveglianza prevede la trasmissione dei segnali dalle telecamere al videoserver da installarsi nella caserma del Comando di Polizia Municipale. Comprende anche l’estensione della rete in fibra ottica mediante collegamento all’anello della rete man che già percorre gran parte del territorio comunale.

Il progetto si inserisce nel Piano delle Opere Pubbliche 2020-20200 e comporta una spesa di 529.936,44 euro che verrà finanziata con contributi statali concessi dal ministero dell’Economia e delle Finanze.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.