Borse europee nel panico per la nuova ondata di pandemia che fa temere nuovi lockdown in Francia e Germania e non fa ben sperare per l’Italia. I listini hanno chiuso ai minimi da cinque mesi. Francoforte segna -4,17%, Parigi -3,37%, Madrid -2,66%, Londra -2,55%. Milano ha chiuso le contrattazioni con Ftse Italia All Share -4,07, Ftse Mib -4,06, Ftse Aim Italia -3,04%. In notevole ampliamento lo spread Btp/Bund, attestato su 139 punti (variazione +5,57%, rendimento Btp 10 anni+0,76%, rendimento Bund 10 anni-0,63%).

Ha peggiorato la situazione il crollo del petrolio (-5,7% il Wti dicembre a 37,32 dollari, e -5,1% il Brent a 39 dollari) sui timori sulla domanda e dopo il rialzo superiore alle attese delle scorte americane.

A Piazza Affari sul listino principale ha chiuso in rialzo solo Saipem (+1,11%), che ha terminato il trimestre in perdita, ma ha beneficiato delle rassicurazioni del numero uno Cao e di un contratto in Qatar. In coda Bper (-7,21%), Pirelli (-7,09%), Buzzi (-6,42%), Enel (-6,02%).

 

 

Sul Forex l’euro si indebolisce e vale 1,1756 dollari (1,1763 in avvio e 1,1830 dollari ieri). Vale inoltre 122,625 yen (122,64 all’apertura e 123,537 ieri), mentre il dollaro-yen si attesta a 104,317.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.