Due eventi organizzati dal Consorzio turistico “Una montagna di accoglienza nel Parco” per sabato e domenica 17 e 18 ottobre nel Parco dell’Aveto: escursioni guidate nei boschi per ammirare il foliage autunnale e conoscere il ciclo di produzione delle nocciole.

Sabato 17 ottobre partendo dal Lago delle Lame a Rezzoaglio ci si addentrerà nel cuore della foresta, con una passeggiata tra il foliage autunnale, che colora gli alberi di oro, bruno e arancione. Un itinerario tranquillo e adatto a tutti. Nel pomeriggio visita guidata al Museo del Bosco, aperto per l’occasione: le installazioni e i pannelli illustrativi aiuteranno a comprendere come è cambiato nel tempo il rapporto dell’uomo con il bosco, dagli usi primari della preistoria quale fonte di energia rinnovabile alle lavorazioni della marineria del 1600 e alle antiche carbonaie, per arrivare alla realizzazione di oggetti di design come le famose sedie chiavarine.

La partecipazione all’iniziativa è gratuita, con prenotazione obbligatoria entro giovedì alle 18, telefonando o mandando un messaggio whatsapp alla Segreteria del Consorzio (tel. 334.6117354). L’attività durerà l’intera giornata con pranzo al sacco, ma c’è la possibilità di ordinare al momento della prenotazione il picnic box “Una montagna di bontà”, a base di prodotti del territorio, preparato dall’Agriturismo I Pinin di Chiesanuova, Val Graveglia, con le sue torte di verdura e i suoi prodotti in abbinamento al pluripremiato Yogurt Colato del Caseificio Val d’Aveto ( 14 euro a persona).

Domenica pomeriggio sarà dedicato alle nocciole Misto Chiavari in un viaggio esperienziale nella cultura di questo piccolo frutto, una mescolanza di nocciole da cultivar locali, piccole, irregolari ma molto saporite, che ha contribuito allo sviluppo della valle Sturla e nel tempo ne ha disegnato il paesaggio a terrazzamenti. Negli ultimi anni gli antichi noccioleti sono stati recuperati e nelle scorse settimane è stata ultimata la raccolta stagionale. L’itinerario inizierà proprio da lì, dalla visita a un noccioleto di Mezzanego, per poi raggiungere l’opificio di sgusciatura della famiglia Cogozzo, dove l’antico macchinario ancora oggi viene utilizzato per sgusciare e selezionare le nocciole. La giornata terminerà con un assaggio di Chiavarina, la crema di nocciole della Pasticceria Barbieri di Chiavari, seguito da una degustazione di dolci a base di nocciole Misto Chiavari nella Pasticceria Macera di Borzonasca.

Prenotazione obbligatoria entro venerdì alle 18, telefonando o mandando un messaggio whatsapp alla Segreteria del Consorzio (tel. 334.6117354), costo a persona 18 euro (gratis per i bimbi sotto i 3 anni).

Sarà possibile fermarsi l’intero fine settimana nelle Valli del Parco, scegliendo tra le proposte delle strutture ricettive che il Consorzio potrà consigliare.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.