Chiusura nettamente positiva per la Borsa di Milano, con il Ftse Mib a +1,7% nonostante i timori di nuovi lockdown al crescere dei contagi di Covid-19. Rivisto al rialzo il Pil italiano del terzo trimestre, col traino dell’industria, ma con l’inflazione negativa a settembre. In rialzo il Ftse Italia All-Share, che aumenta rispetto alla vigilia arrivando a 21.186 punti (+1,83%), il Ftse Italia Star segna +1,08% a 40.293 punti.

Nei titoli spicca Bper Banca (+8,1%) seguita da Atlantia (+4,73%) e Fca (+4,23%).

Chiusura positiva per le principali Borse europee. La migliore è stata Parigi (2,03%) a 4.935 punti, seguita da Francoforte (+1,62%) a 12.908 punti, Londra (+1,49%) a 5.919 punti.

Quotazioni del petrolio in calo: il Wti segna 40,8 dollari per barile rispetto alla chiusura a 40,96. Il Brent 43,01 dollari al barile contro la chiusura a 43,16.

Nei cambi l’euro-dollaro Usa mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,171 (+0,08%).

Lo spread con il Bund tedesco scende fino a +127 punti base, con un calo di 8 punti base, con il rendimento del Btp italiano a 10 anni che si posiziona allo 0,64%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.