Apertura in forte calo per la Borsa di Milano. L’indice Ftse Mib cede l’1,77% a 18.942 punti. In calo Tenaris (-3,45%), Saipem (-3,13%) e Moncler (-3,08%). Tra i rialzi l’unico significativo è di Diasorin (+2,77%).

Apertura in netto ribasso per le principali borse europee. Francoforte perde il 2,71% a 12.303 punti, Parigi, l’1,32% a 4.844 punti e Londra lo 0,61% a 5.824 punti.

Avvio di settimana debole per le principali borse asiatiche, frenate dall’incertezza per il Covid e per l’imminente voto Usa. Gli occhi degli investitori, in piena pandemia, sono puntati anche alla riunione della Bce del prossimo 29 ottobre non tanto per immediate nuove decisioni di politica monetaria, secondo gli analisti, bensì per cogliere le indicazioni sulle mosse che arriveranno probabilmente a dicembre.
Segno meno per Tokyo (-0,09%).

Prezzo del petrolio in calo sui mercati internazionali. Il Wti perde l’1,8% portandosi a 39,18 dollari al barile e il Brent arretra dell’1,7% a 41,05 dollari al barile.

Nei cambi euro in calo nei primi scambi della mattinata. La moneta unica vale 1,1833 dollari, in ribasso dello 0,22% rispetto a 1,1864 dollari segnato venerdì sera dopo la chiusura di Wall Street. Rispetto allo yen l’euro vale 124,15.

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco è in calo a 128 punti base (-4,48%). Il rendimento è a +0,69%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.