La giunta Peracchini del Comune della Spezia ha approvato l’accettazione della donazione di Valerio P. Cremolini da inserire nelle collezioni permanenti del CAMeC – Centro d’Arte Moderna e Contemporanea.

«Un cospicuo fondo di opere grafiche donate alla città dal critico d’arte Valerio P. Cremolini e dalla moglie Rita Canese – dichiara il sindaco – entrano oggi a far parte delle collezioni civiche del Camec: una raccolta che ben si inserisce nella ricchezza delle collezioni civiche che vanno a integrare con oltre cento pezzi il già corposo nucleo. La donazione dei coniugi Cremolini, a cui a nome di tutta la Città voglio pubblicamente ringraziare, rappresenta la vivacità degli artisti locali che si esprimono attraverso la xilografia, un medium artistico che perfettamente si integra con l’ampio e ben documentato fondo. La Spezia, infatti, può dirsi città votata all’arte grafica fin al 1911 quanto Ettore Cozzani vi fondò l’Eroica, uno dei più prestigiosi periodici, a livello internazionale, dedicato alla xilografia».

Gli attori presenti nella nuova acquisizione sono: Ferdinando Acerbi, Fernando Andolcetti, Gino Bellani, Pietro Bellani, Roberta Bertucci, Daniela Binelli, Roberto Braida, Cosimo Cimino, Giovanni Cosenza, Mauro Fabiani, Antonella Foracchia, Katia Castellani, Paolo De Nevi, Alessandro Fiorentini, Giorgio Forma, Roberta Frateschi, Sandro Galli, Ilaria Gasperi, Carlo Giovannoni, Gloria Giuliano, Giuseppe Gusinu, Alberta Intelisano, Fabio Maria Linari, Giacomo Linari, Mauro Manfredi, Andrea Michi, Fabrizio Mismas, Francesco Musante, Angelo Prini, Luigi Salvati, Giuseppe Saturno, Vittorio Sopracase, Sergio Tedoldi, Giuliano Tomaino, Francesco Vaccarone, Luciano Viani.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.