Sono aperte le iscrizioni all’UniTe, Università della Terza Età dell’Università di Genova. I corsi sono per persone dai 45 anni in su e i docenti sono per lo più professori universitari che offrono senza alcun compenso la loro collaborazione.

Altro elemento caratterizzante dei corsi UniTe è la varietà delle proposte culturali, che spaziano fra numerosi settori didattici e scientifici offrendo un’ampia scelta che va dalla letteratura alla storia dell’arte, dalla medicina all’economia, dalla sociologia al diritto, dalla fisica all’ingegneria, all’architettura.

L’anno accademico 2019-20 ha contato circa 1650 iscritti: età media 69 anni, una ventina di ultranovantenni attivi e partecipi, 1137 donne e 502 uomini. UniTe ha proposto 2100 ore di didattica e un’ampia offerta culturale collaterale, coinvolgendo più di 300 docenti, in parte volontari, in parte a contratto. Durante il lockdown non si è fermata e ha continuato a fornire lezioni registrate e contenuti culturali ai propri iscritti.

Per l’anno accademico 2020-21 le lezioni saranno online in diretta con la possibilità di essere viste anche in un secondo tempo dagli iscritti. Oltre ai tradizionali corsi di area (Architettura, Ingegneria, Medicina e farmacia, Scienze Matematiche Fisiche Naturali, Area Sociale, Area Umanistica) e ai tre corsi integrativi di Cultura Musicale, Storia dell’arte e Lingua e Letteratura Latina, sarà possibile iscriversi, aggiungendo una piccola quota, a corsi di livello base, intermedio e avanzato di lingua straniera (inglese, francese, spagnolo e tedesco) e a corsi di informatica, questi ultimi molto richiesti, per garantire l’alfabetizzazione informatica e per rafforzare le competenze digitali della popolazione silver.

Saranno organizzate inoltre, compatibilmente con la situazione generale e locale della pandemia, visite guidate a mostre e musei e incontri a teatro.

Il tema dell’anno accademico è: “Genova mercantile, industriale, civile”.

I versi, tratti dalla Litania di Giorgio Caproni, di cui quest’anno ricorre il trentesimo anniversario della morte, offrono molteplici spunti multidisciplinari per parlare della Superba, andando a toccare i temi della storia di Genova, del suo porto e dei suoi traffici nel corso del tempo, del riuso degli spazi industriali, dell’impegno civile della città.

Le iscrizioni sono aperte dal 21 settembre al 15 ottobre. Si tratta di una procedura interamente online, ma chi avesse bisogno di assistenza a partire dal 1 ottobre può recarsi, esclusivamente su appuntamento, allo sportello di via del Campo 59 r, aula Tenco.

Per info e appuntamenti: 010 209 9466 (dal lunedì al venerdì ore 9-12), e-mail: unite@unige.it.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.