«Come abbiamo sempre detto, non vogliamo morire di Covid, ma non vogliamo nemmeno morire di fame o di non cultura. La scuola è importante, va mantenuta e dobbiamo fare tutto il possibile perché sia in sicurezza». Lo ha detto questa mattina Marco Bucci, sindaco di Genova, a margine della presentazione del progetto “La mia metropolitana”, a Palazzo Tursi, a proposito della riapertura delle scuole.

«Sono state fatte tantissime cose − ha affermato − tra Città metropolitana e Comune di Genova abbiamo investito più di 4 milioni sul territorio per le attività veloci, come abbattimento di muri, aperture o costruzione di pareti se necessarie, eccetera. Al momento sono al corrente del 99,9% di attività riprese, secondo lo scheduling della ripresa».

Per quello che riguarda la situazione odierna sui mezzi pubblici genovesi, Bucci ha spiegato: «Mi sembra che la mattinata sia andata bene, siamo sulla strada giusta».

Il sindaco ha poi concluso spiegando che «ci sono ancora due o tre giorni prima delle elezioni per migliorare ancora, faremo una lista di cose da fare e le faremo. È dovere di tutti, non solo dell’amministrazione, ma anche dei cittadini, dei genitori e degli insegnanti, che sono stati i primi a rimboccarsi le maniche, far sì che la scuola vada bene. Riuscire a portare i ragazzi a scuola in un ambiente “non contagioso” è un risultato grande per la nostra società civile e dobbiamo esserne contenti».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.