“Mentre in tutta la Liguria si sta procedendo con l’applicazione della norma che estende la durata delle concessioni balneari al 31 dicembre 2033, il Comune di Sarzana è rimasto tra i pochi a non considerare tale indirizzo. La legge 145/2018 prevede la proroga quindicennale delle concessioni demaniali a fini turistici esistenti dal primo gennaio 2019, data di entrata in vigore del decreto”.

Lo spiegano in una nota congiunta Cna, Confartigianato, Confesercenti e Confcommercio, riunite nella sigla di Rete Imprese Italia.

“Nell’estate del Covid – prosegue la nota delle associazioni di categoria – il turismo si è mosso dove è stata garantita, in sicurezza, la possibilità di fruire della natura all’aria aperta e senza dubbio le coste liguri hanno rappresentato su scala regionale la maggior fonte attrattiva. Per la provincia spezzina il litorale sabbioso di Marinella rappresenta un unicum per disponibilità di spazi. Tuttavia, dobbiamo ancora una volta amaramente sollevare l’attenzione sulla mancanza di progettualità e valorizzazione di quest’area. Inoltre, la proroga delle concessioni, in linea a quanto concesso a livello normativo, consentirebbe un diverso orizzonte temporale all’attività delle imprese con una migliore capacità di realizzare investimenti”.

“Riteniamo quanto mai necessario e urgente un confronto sull’argomento e su tutte le problematiche inerenti il litorale di Marinella – conclude la nota di Rete Imprese Italia – non ultima la questione dello smaltimento e della rimozione dei rifiuti spiaggiati sulla battigia. Sono troppe le problematiche aperte su questo importante tratto di costa spezzina, come altrettante sono le possibilità di valorizzazioni e sviluppo dell’area stessa”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.