Giovanni Toti stravince in provincia di Imperia e Genova, mentre nello spezzino è ancora un volta il Pd a conquistare il maggior numero di voti. La Lega resta il primo partito nel savonese. Avanza Fratelli d’Italia in tutte le province, conquistando oltre il 10%, ben il 13% nell’imperiese.

Ecco come sono distribuiti i voti delle regionali nelle quattro province liguri.

Genova

A Genova la coalizione pro Toti conquista il 54,26%, contro il 41,07% di consensi di Pd-M5S. A guadagnarsi la maggior parte di voti è proprio la lista Cambiamo con Toti Presidente, con il 24,56% di preferenze. Secondo partito è il Pd, che guadagna il 20,39%. Seguono la Lega (14,20%, che perde 4 punti rispetto al 18% del 2015) e Fratelli d’Italia (10,41%, consensi triplicati dal 2015). Sotto il 10% ci sono la lista Ferruccio Sansa Presidente (8,32%) e il Movimento 5 Stelle: tracollo per i pentastellati che conquistano appena l’8,25% (nel 2015 Alice Salvatore aveva ottenuto quasi il 28%). Perde quota Forza Italia, che non arriva al 5% dei voti (4,69%, erano oltre il 10% nel 2015). A Linea Condivisa il 2,67% delle preferenze.

Savona

Sfiora il 60% il risultato ottenuto dalla coalizione di centro-destra nel savonese (59,09%), mentre Sansa si ferma al 36,15%. La Lega resta il primo partito, con il 22,4% dei voti (contro il 24,37% del 2015), seguita dalla lista Cambiamo con il 20,75% di preferenze. Il Pd non arriva al 20% (19,7%). Fratelli d’Italia conquista anche qui il 10,4% dei voti (partiva dal 2,65% del 2015), mentre il Movimento 5 Stelle non va oltre il 7,2%. Forza Italia ottiene un deludente 5,26% (aveva il 15,86% dei consensi nel 2015).

Imperia

Proprio qui si registra il maggior distacco di punti tra la coalizione di centro-destra di Toti, che si prende il 65,33% delle preferenze, e quella a sostegno di Sansa, ferma al 28,91%. Sono 36 i punti di differenza. Cambiamo primo partito con il 25,6%, segue la Lega con il 18,89% (anche qui ridimensionata dal 22,68% delle scorse elezioni). Il Pd non va oltre il 15,14% (era al 22% cinque anni fa). Ottimo risultato per Fratelli d’Italia, con il 13,76% di voti (dal 4,53% del 2015), Forza Italia 7,58% (tracollo rispetto al 19,67% di cinque anni fa), il Movimento 5 Stelle conquista appena il 6,3%.

La Spezia

Anche nello spezzino Toti stacca Sansa di quasi 10 punti, ma il Pd si conferma il primo partito della provincia, con il 22,55% di preferenze, pur perdendo anche qui quasi 8 punti rispetto alla scorsa tornata elettorale. La Lega sfiora il 20% (19,85%), seguita da Cambiamo (14,9%). La Lista Ferruccio Sansa Presidente ottiene l’8,26%, non abbastanza per superare Fratelli d’Italia che anche qui si prende il 10,53% dei consensi (un vero exploit dal 2,23% di cinque anni fa). Al Movimento 5 Stelle l’8,1%, Forza Italia ferma al 5,38% (aveva conquistato il 9,44% nel 2015).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.