Il lungomare di Rapallo riapre al transito veicolare il giovedì, in occasione del mercato settimanale.

Il provvedimento, deciso dalla giunta comunale, insieme alla Polizia municipale, entrerà in vigore già da domani, giovedì 1 ottobre.

«Con l’inizio delle scuole e il fatto che le persone siano più restie a utilizzare i mezzi pubblici in questo momento particolarmente delicato causa diffusione del Covid-19, il flusso di mezzi privati è aumentato sensibilmente tanto da congestionare le arterie viarie principali della città − spiega il sindaco Carlo Bagnasco − Proseguire con la chiusura al traffico della passeggiata a mare sarebbe stato improponibile. Da qui, la decisione di riaprire, con i banchi del mercato che troveranno regolarmente posto sulla parte “rossa” del lungomare e in piazza IV Novembre».

Un’ordinanza firmata ieri dal primo cittadino in via precauzionale a fronte del progressivo aumento dell’incidenza di casi di coronavirus in alcuni territori dispone, tra l’altro, che da domani e fino al 16 novembre, su tutta l’area mercatale sia obbligatorio l’uso di dispositivi di protezione correttamente indossati.

Proprio sul versante delle misure per il contenimento della diffusione del coronavirus, stamane si è tenuto un incontro tra amministrazione comunale (presenti, tra gli altri, il sindaco Bagnasco, il vicesindaco Pier Giorgio Brigati, l’assessore a Polizia Municipale e Sicurezza Franco Parodi, la consigliera alla Pubblica Istruzione Laura Mastrangelo) sulla questione assembramenti in ingresso e all’uscita dalle scuole.

«Per questioni numeriche rispetto al nostro organico non possiamo presidiare tutti gli istituti scolastici, pertanto ci concentreremo a rotazione sui plessi che presentano maggiori difficoltà, monitorando la situazione − sottolinea Fabio Lanata, comandante della Polizia Municipale rapallese − Tra questi il plesso di via Don Bobbio, dove verrà creata una sorta di “zona cuscinetto” in cui i genitori potranno fermarsi ad aspettare i figli all’uscita da scuola. L’invito a tutti è rispettare le norme sul distanziamento sociale all’ingresso e all’uscita».

L’appello a responsabilità e buonsenso arriva anche dal primo cittadino: «La situazione è delicata, non vogliamo fare allarmismo ma serve attenzione − osserva Bagnasco − Noi stiamo facendo il possibile per garantire la sicurezza, ma spero che le famiglie ci vengano incontro, rispettando le misure anti-Covid e, magari, limitando feste, compleanni ed eventi affini a meno che non sia strettamente necessario».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.