Il Flag Gac “Il mare delle Alpi” partecipa all’evento “Azzurro Pesce d’Autore 2020” in programma dall’11 al 13 settembre ad Andora. In programma laboratori, degustazioni, incontri e approfondimenti sul mondo della pesca: dal mare alla tavola, passando per la conoscenza, il rispetto dell’ambiente, le ricette tipiche, il riconoscimento della qualità del pescato del nostro mare.

L’appuntamento annuale con le eccellenze italiane e del territorio, che punta in particolare ai prodotti ittici e all’abbinamento con la buona tavola l’olio extravergine d’oliva ligure, offre ai visitatori diverse occasioni di animazione, approfondimento e naturalmente buon cibo: street food della tradizione ligure e italiana, con golosità e prodotti tipici, accompagnata dall’ampia selezione di espositori della grande mostra mercato, laboratori e degustazioni guidate, show cooking e momenti di approfondimento sulle tipicità e sul mondo del mare.

Ma ci sarà spazio anche per temi che coinvolgono da vicino il mondo della pesca, la sua valorizzazione anche in chiave turistica soprattutto in un momento in cui il settore che è stato duramente colpito dalle conseguenze dell’emergenza sanitaria legata al coronavirus.

Il Flag Gac “Il mare delle Alpi”, gruppo di azione costiera che unisce le città del Ponente ed è frutto di un accordo tra soggetti pubblici, economici e privati del comparto pesca e i rappresentanti privati dei settori locali di rilievo, proporrà in concerto con il Flag Gac Savonese all’interno dell’evento di Andora venerdì 11 settembre il Talk Show #iopescosicuro, incontro sul pescato locale e marketing turistico legato alla pesca che avrà inizio alle 15,30. Prevista la partecipazione dell’onorevole Lorenzo Viviani (Commissione Agricoltura Camera dei deputati), Enrico Lupi, presidente della Camera di Commercio “Riviere di Liguria” e del Flag Gac Il Mare delle Alpi, Barbara Esposto, vicepresidente FLAG GAC savonese, Daniela Borriello di Coldiretti, Augusto Comes di Confcooperative FedAgriPesca Liguria, Lara Servetti di Legacoop Liguria e Antonio Carabetta di Arcipesca.

Nei tre giorni di manifestazione, molti gli appuntamenti legati alla conoscenza e alla valorizzazione del pescato, aperitivi del pescatore, show cooking, laboratori di pesto al mortaio, officina dei sapori, proiezioni informative dedicate al mondo sommerso, la scuola dell’acciuga.

«Flag Gac Mare delle Alpi ha come obiettivo quello di sostenere e far conoscere la pesca tradizionale in modo che venga percepito e identificato come un’eccellenza ligure di qualità e la partecipazione a manifestazioni così ben strutturate e coinvolgenti rappresenta una ottima occasione per divulgare peculiarità e competenze di un settore trainante per l’economia regionale – spiega Enrico Lupi, presidente del Flag Gac Il Mare delle Alpi e neo presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria – al centro di questa manifestazione c’è il mondo della pesca, i pescatori che forniranno la materia, i professionisti della ristorazione che la esalteranno e il consumatore che imparerà a conoscere “la carta d’identità” dei prodotti e la varietà di quanto può essere portato in tavola. Si cerca così di valorizzare il pescato locale per ampliare gli sbocchi di mercato delle produzioni ittiche e diffonderne una maggiore conoscenza tra i consumatori, per tutelare le risorse e il lavoro di chi va per mare».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.