Sabato 26 e domenica 27 settembre saranno le Giornate Europee del Patrimonio 2020, dedicate quest’anno al tema dell’educazione.

Musei, parchi archeologici e altri luoghi italiani della cultura ospiteranno diversi laboratori e attività didattiche. Nella giornata di sabato 26 settembre è prevista un’apertura serale al costo simbolico di 1 euro per una visita straordinaria, sempre nel rispetto delle misure di prevenzione dal rischio di infezione da Covid-19.

In Liguria sono previste sei aperture serali: si tratta di Palazzo Reale e Palazzo Spinola, a Genova; Museo Perrando e Nuovo Polo Museale Perrando a Sassello (Savona); Museo archeologico di Luni a Ortonovo (La Spezia); Villa Rosa e Museo dell’arte vetraria altarese ad Altare (Savona).

Per quello che riguarda invece le visite diurne, sono ben 61 le iniziative liguri in programma.

In provincia di Genova si va dal tour guidato di Arenzano alla scoperta del Castello della Pietra a Vobbia. Si potranno ammirare le cucine storiche di Palazzo Spinola e partecipare a laboratori per bambini e famiglie a Palazzo Reale a Genova. Sempre nel capoluogo ligure, sarà aperto l’Archivio storico per un itinerario alla scoperta della Liguria e non mancheranno le visite alla Lanterna. A Savignone si potrà scoprire il Castello dei Fieschi, mentre a Ronco Scrivia quello di Borgo Fornari. Sarà possibile “Andar per Cartiere” nel Comune di Mele e a Borzonasca visite guidate al mulino Ra Pria.

Nel savonese appuntamenti ad Alassio, alla Pinacoteca Carlo Levi e alla Richard West Gallery. “Nuovi sguardi” e “Animali veri fantastici e dove trovarli…” sono le due iniziative organizzate al Museo Diocesano e Battistero Paleocristiano di Albenga. “Action painting and poetry” è invece in programma a Calice Ligure. E ancora, visite al teatro Aycardi di Finalborgo.

A Imperia e provincia si va alla scoperta di Albintimilium: il sito e la Domus del Cavalcavia (Ventimiglia). A Sanremo ingresso gratuito al Museo civico, mentre il Forte Santa Tecla si apre alla città. A Diano Marina si torna ai tempi dell’antica Roma con il programma “Il Dianese al tempo dei Romani e degli antichi Liguri”. Infine, alla scoperta dei tesori di Taggia e della Chiesa di San Pantaleo a Ranzo.

Tante iniziative anche in provincia della Spezia: a Sarzana una mostra dedicata all’antica Roma e alle tecnologie che hanno reso grande l’impero. A Ortonovo un viaggio attraverso 70 anni di ricerche archeologiche sul territorio. Nuove installazioni e visite guidate alla Fortezza di Sarzanello, a Sarzana, e visite anche al castello di San Terenzo a Lerici (nella foto di apertura). A Ortonovo e Porto Venere c’è Portus Lunae Art Festival e quattro appuntamenti online: Universo MicroMacro, Imparare a fare i croxetti, La vita segreta degli oggetti e Impariamo l’acquerello.

Clicca qui per visualizzare l’elenco completo degli eventi diurni e per consultare i programmi delle singole iniziative

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.