Con settembre a Genova tornano le tradizionali fiere. Gli appuntamenti annuali, in questa fase di ripartenza, sono confermati, e inoltre l’assessorato comunale al commercio ha lavorato per recuperare le manifestazioni rinviate nei mesi scorsi causa lockdown. Verranno fatte rispettare le regole anti-contagio e a vigilare sul sereno svolgimento delle fiere saranno gli agenti della polizia locale e personale di sicurezza. Le fiere si terranno dalle 8 alle 21.

Si comincia domenica 13 con un appuntamento molto atteso dalla Valpolcevera e non solo, la fiera di Pontedecimo, con sessanta bancarelle di merceologia varia: dolciumi, alimentari, abbigliamento, articoli per la casa, oggettistica. I banchi animeranno piazza Arimondi, via Al Municipio, via Lungo Polcevera, via Giacomo Rivera, via del Casone, ponte Ludovico Patrizi. Oltre alle vie interessate dalle bancarelle, anche via Guido Poli e piazza Partigiani Caduti per la Libertà saranno vietate al transito veicolare.

Domenica 20 settembre sarà la volta della fiera di Santa Zita, nel quartiere Foce. Sono previsti 180 banchi di merceologia varia. La manifestazione, che si svolge solitamente nella domenica più vicina ai festeggiamenti dedicati a santa Zita secondo l’anno liturgico, era prevista il 26 aprile e viene recuperata ora. Si tratta di una festa molto sentita, con origini molto antiche che risalirebbero addirittura al tredicesimo secolo per la santa che dà il nome anche alla parrocchia. Saranno interessate dalla fiera: piazza Paolo da Novi, via di Santa Zita, via della Libertà, via Bianchi, via Siria, via Pisacane. Il Comune aveva sospeso e non cancellato le fiere saltate durante il lockdown proprio nella volontà di poterle recuperare nel corso del 2020.

 

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.