La Camera di Commercio Riviere di Liguria ricorda alle imprese che il 1° ottobre prossimo scade il termine per comunicare al Registro Imprese il proprio indirizzo Pec (ora chiamato domicilio digitale).

L’obbligo riguarda tutti i tipi di imprese, individuali o costituite in forma societaria, ed è contenuto nel cosiddetto decreto Semplificazioni (decreto legge 16 luglio 2020, n. 76, convertito nella legge 11 settembre 2020, n. 120).

L’iscrizione dell’indirizzo Pec al Registro imprese o le sue eventuali variazioni sono esenti dall’imposta di bollo e dai diritti di segreteria. Le imprese che già hanno provveduto all’adempimento non devono comunicare nulla, purché l’indirizzo Pec risulti valido, attivo e nella loro esclusiva disponibilità.

Per verificare l’iscrizione del domicilio digitale al Registro imprese, si può consultare la visura dell’impresa, scaricabile gratuitamente dal “cassetto digitale dell’imprenditore” cui si accede con Spid o Cns, oppure cercare l’impresa su www.registroimprese.it, nella sezione di ricerca indirizzo Pec.

Inoltre, per facilitare la verifica del rispetto dei nuovi adempimenti introdotti dal decreto Semplificazioni, si mettono a disposizione gli elenchi delle imprese tenute a comunicare un domicilio digitale valido ed attivo entro il 1° ottobre 2020 (si veda la pagina del sito camerale).

Per coloro che non regolarizzeranno la propria posizione entro il 1° ottobre, la normativa prevede una sanzione amministrativa nonché l’assegnazione d’ufficio di un domicilio digitale attivo da parte del conservatore del Registro imprese per ricevere comunicazioni e notifiche.

Per informazioni:

registroimprese.sv@rivlig.camcom.it; registroimprese.im@rivlig.camcom.it; registroimprese.sp@rivlig.camcom.it

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.