Sospensione delle attività didattiche in presenza di ogni ordine. Alla fine l’ordinanza della Regione Liguria, alla luce della situazione epidemiologica nel Comune della Spezia, è arrivata, nonostante le rassicurazioni che ancora oggi il presidente Giovanni Toti aveva dato in conferenza stampa proprio sulle linee guida legate alla ripresa delle scuole.

Il Comune della Spezia è l’unico Comune a dover rinviare la scuola per questione legate al Covid, ma ci sono altri 8 Comuni che hanno emesso una propria ordinanza per questioni legate all’inagibilità dei plessi, rinviando al 24 settembre: Ospedaletti, Vallecrosia, Soldano, Bordighera, Bogliasco, Albenga, San Biagio della Cima e Alassio.

L’ordinanza, che durerà sino alle 24 del 23 settembre, ha anche stabilito il divieto assoluto di assembramento anche con protezione delle vie respiratorie nel quadrilatero che ha come lati via Aldo Ferrari, viale Giovanni Amendola, viale Garibaldi e via Fiume Nord.

Tra le altre misure la chiusura dei locali aperti al pubblico dalle 24 alle 5, un numero massimo di 200 spettatori nei teatri, sale da concerto e altri spazi chiusi con posti a sedere assegnati e distanziati, la sospensione dell’accesso dei minori alle aree gioco nei parchi, la chiusura di centri culturali e sociali e dei circoli ludico-creativi.

Sospesi anche gli sport di contatto e di squadra escluse le competizioni nazionali e internazionali organizzate sul territorio italiano da federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate o enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni o dal Cip.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.