Genova resta ancora una delle città a vocazione universitaria in cui la domanda di stanze in affitto in alloggi condivisi è ancora in calo: -5%. Solo Trieste fa peggio con -9,2%. Del resto le lezioni si svolgeranno ancora online fino a gennaio.

Lo rileva l’ufficio studi di Idealista. A livello nazionale la pandemia ha imposto uno stop alla domanda di stanze in affitto per studenti e lavoratori fuori sede, calata del 17% rispetto ad agosto dello scorso anno (da 13.741.503 di ricerche a 11.346.417).

L’età media di coloro che cercano coinquilini a Genova è di 30 anni, in media con l’Italia, ma comunque una delle più alte. Il prezzo mensile è calato dai 295 euro ad agosto 2019 ai 280 di agosto 2020.

Vincenzo De Tommaso, responsabile dell’Ufficio Studi di Idealista, spiega: «In tanti hanno rinunciato a spostarsi o hanno semplicemente ritardato la decisione in attesa capire come si sarebbe orientata la didattica del loro ateneo prima di decidere se iniziare a pagare un affitto da fuorisede. L’offerta di posti letto è schizzata in alto durante i mesi estivi, ma al back to school l’interesse è risalito anche al Nord e così quest’anno l’affitto stanza è un affare last minute».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.