Avvio positivo per le Borse europee in scia alla chiusura positiva di Wall Street, dove ieri il Nasdaq ha ripreso a salire  (+1,7%) mentre al Congresso si lavora a un accordo per evitare lo shutdown di bilancio.

Francoforte segna +1,13%, Parigi +1,08%, Londra +0,96%. A Milano Ftse Mib apre con +0,98%. In moderata contrazione lo spread Btp/Bund, a 134 punti (-1,95%).

Nell’area Asia-Pacifico, Tokyo, dopo una lunga pausa festiva, cede lo 0,06% in attesa delle indicazioni di politica monetaria che arriveranno dalla banca centrale giapponese. Shanghai segna +0,20%, Shenzhen +0,74%). Piatta Seul (+0,03%). Corre Sydney (+2,,4%) sulla possibilità che il prossimo mese la banca centrale tagli i tassi d’interesse. Future Europa e Wall Street positivi.

A Piazza Affari intorno alle 9,15 il maggior rialzo sul listino principale è di Snam (+2,74%), il maggior ribasso di Diasorin (-1,78%), nonostante il nuovo accordo in Cina.

Il prezzo dell’oro è in calo dello 0,9% rispetto alla chiusura di ieri, giornata già negativa. Il livello è il più basso delle ultime sei settimane.

Tornano a scendere i prezzi del petrolio dopo i guadagni di ieri. Il greggio Wti con consegna a novembre ha registrato un calo dello 0,9% a 39,46 dollari al barile, così come il Brent del mare del Nord, in flessione dello 0,8% a 41,39 dollari al barile.

I cambi: l’euro, che ieri sera scambiava a 1,1712, è oggi a 1,1687 dollari, in calo dello 0,18%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.