Sono 40 i nuovi casi di Covid emersi oggi in Liguria: 12.171 da inizio emergenza. 1.649 (2 in più) sono individuati da screening e 10.522 (38 in più) in pazienti sintomatici.

Gli attualmente positivi sono 2.529 (+16), di cui 150 (+1) in ospedale (aumentano a 15, due in più, i pazienti in terapia intensiva), 1.208 in isolamento domiciliare (+34).

Il dettaglio dei nuovi positivi vede:
8 in Asl 1 (5 contatti di caso confermato, 3 da attività di screening)
21 in Asl 3 (13 contatti di caso confermato, 8 da attività screening)
11 Asl 5 (3 contatti di caso confermato, 8 da attività screening)
Alisa precisa che la specificazione della Asl non è riferita alla residenza delle persone bensì alla sede territoriale dei laboratori dove è stato refertato il tampone.

I guariti non più positivi salgono a 8.056 (+21), tre decessi (una donna di 71 anni all’ospedale di Savona, un uomo di 87 anni all’ospedale San Martino e un uomo di 81 anni all’ospedale di Sarzana), per un totale di 1586. I tamponi effettuati sono 2.295 (275.505 da inizio emergenza).

Questa la divisione degli ospedalizzati sul territorio
Asl 1: 8 (0)
Asl 2: 8 (2 in meno), uno in terapia intensiva
San Martino: 16 (4 in più), 6 in terapia intensiva (3 in più)
Galliera: 20 (0)
Villa Scassi: 2 (1 in meno)
Gaslini: 10 (2)
Asl 4 Sestri Levante: 4 (0)
Asl 4 Lavagna: 1 (0)
Asl 5: 81 (due in meno), 8 in terapia intensiva (uno in meno).

Il San Martino ospita due persone in terapia intensiva provenienti dalla Spezia per alleggerire il reparto dell’Asl 5. I pazienti al Gaslini sono 5 mamme e 5 bambini non gravi.

Per quanto riguarda le scuole a Ventimiglia una maestra è risultata positiva, così come un liceale del Tigullio.

Alla Spezia sono diversi (ma non sintomatici) i positivi in una residenza psichiatrica.

Fino a oggi, nell’area metropolitana di Genova, i tamponi effettuati al Gaslini sono tutti negativi (226), per quelli di oggi, una cinquantina, non sono ancora pronti i risultati. Oggi sono state 74 le telefonate al call center (ieri erano state 177). 6 le e-mail, in trend con quelle di tutti i giorni. «Il tampone non è una medicina – ricorda il direttore generale del Gaslini Paolo Petralia – ma no interpretarlo né come farmaco né necessità urgente.

Con la riapertura delle scuole dopo le elezioni, la prossima settimana l’Asl 3 offrirà un punto più comodo di accesso per tamponi rapidi nel percorso scuola per i genitori e i bambini di val Polcevera e Ponente.

Attualmente positivi per residenza:
Imperia: 125 (+3)
Savona: 213 (-4)
Genova: 1024 (+4)
La Spezia: 879 (+5)
Fuori regione: 95 (-1)
Altro o in fase di verifica = 193 (+9)

Sorveglianze attive (contatti di positivi): 1974 (+89)
Asl 1: 88 (0)
Asl 2: 195 (-1)
Asl 3: 728 (+92)
Asl 4: 131 (+4)
Asl 5: 832 (+24)

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.