Si stanno riattivando i servizi nel’Ospedale San Giuseppe di Cairo Montenotte. Alla presenza dell’assessore alla Sanità e vicepresidente della Regione Liguria, oggi  i commissari di Asl 2 e di Alisa hanno dettagliato le azioni già attive e da intraprendere nel breve per corrispondere all’indirizzo politico ricevuto e alla richieste dei cittadini di riapertura post-Covid dei servizi presso l’Ospedale di Cairo e Valbormida.

Sono stati presentati il cronoprogramma di riapertura dei servizi all’interno del driver di sicurezza per operatori e pazienti, oltre a un servizio sperimentale di Cure Intermedie e di Comunità a indirizzo riabilitativo che verrà attivato entro il 7 settembre che prevede il coinvolgimento di specialisti internisti e fisiatri all’interno di un progetto di assistenza infermieristica e fisioterapica rivolto alla popolazione più fragile sia per patologie croniche che post-acute, in particolare ortopediche.

Celivo

Nel dettaglio le attività che verranno riprese:

• dal 17 agosto riapertura h 12 dalle ore 08.00 alle ore 20.00 del Punto di Primo Intervento

• attivazione delle terapia dolore ed indagini diagnostiche con contrasto a partire dal 14 settembre

• riattivazione dal 1 settembre dei Doppler AA.II. – visite ematologiche che si aggiungono all’attività cardiologica, reumatologica, diabetologica, endocrinologia, medicina interna, pneumologica, il Day Hospital di Medicina già attivi

• i servizi di Laboratorio Analisi, Radiologia sono già attivi dal lunedì al sabato

L’incontro è stato anche l’occasione per ribadire che la collaborazione con il privato accreditato non interferisce con il fatto che l’ospedale di Cairo Montenotte è e sarà un ospedale che svolge un servizio pubblico e rimarrà di proprietà pubblica

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.