Via libera dalla giunta comunale della Spezia, su proposta dell’assessore all’Urbanistica Anna Maria Sorrentino, alla sottoscrizione del protocollo di intesa fra il Comune della Spezia e la delegazione regionale Liguria Golf per la valorizzazione e riqualificazione ambientale di aree in loc. Pitelli mediante recupero a uso sportivo, turistico e ricettivo.

In particolare, il Comune della Spezia e la Federazione Italiana Golf – delegazione Regionale Liguria, hanno sottoscritto il protocollo per la realizzazione di un campo da bio-golf nella zona di Pitelli. Si tratta di un protocollo di una prima idea progettuale, propedeutico a uno studio di fattibilità a cui seguirà la ricerca di finanziamenti per la sua realizzazione.

Il progetto, nelle intenzioni dell’amministrazione, valorizzerà circa 84 mila mq di area nella zona di Pitelli nel pieno rispetto e tutela del paesaggio, dell’ambiente, delle caratteristiche geomorfologiche e della conservazione dei manufatti storici che insistono su quel territorio.

Per questo, il Comune della Spezia procederà alla riqualificazione ambientale dell’intera area mediante il loro recupero ad uso sportivo, turistico e ricettivo attraverso la progettazione di un campo da golf sostenibile. Il progetto rappresenta lo strumento attraverso il quale recuperare aree dismesse per renderle usufruibili alla collettività creando occupazione e nuovi impianti polisportivi, luoghi di aggregazione e socializzazione, con conseguenti ulteriori vantaggi anche per le attività turistico-recettive.

A tal riguardo la Federazione Regionale Liguria Golf si è dichiarata disponibile, a titolo gratuito, a supportare l’amministrazione nella  valorizzazione e nella definizione di uno studio di fattibilità di un Bio Golf a nove buche, ampliabile sino a diciotto buche, con annesso campo pratica, con relative pertinenze,  da sottoporre alla commissione nazionale impianti della Fig per ottenere il relativo parere tecnico di competenza.

«Da Rapallo alla Versilia non esiste un campo da golf di tale dimensioni, da qui la proposta da parte del turismo legato al mondo della nautica di progettarlo qui alla Spezia – dichiara il sindaco Pierluigi Peracchini – Un’esigenza che ci è stata manifestata e che abbiamo coniugato con la necessità di utilizzare le aree di Pitelli che fino a oggi sono sempre state trascurate e abbandonate. Questo protocollo d’intesa è infatti propedeutico a uno studio di fattibilità e al reperimento di risorse per realizzarlo ma soprattutto rappresenta una via per riqualificare completamente quella porzione cittadina. L’obiettivo è farlo diventare un quartiere nevralgico per lo sport, il turismo e le attività ricettive attraverso un salto di qualità con la riqualificazione del territorio e dei servizi prestati».

«Dopo anni di lavoro – dichiara l’assessore Sorrentino – arriviamo a questa firma del protocollo d’intesa propedeutico per un progetto di recupero di un’area trascurata e abbandonata per anni e che oggi invece trova una nuova voce e speriamo una nuova vocazione».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.