Gli operatori della cooperativa Pellicano Verde stanno provvedendo allo sfalcio e manutenzione straordinaria delle antiche strade collinari presenti sul territorio di Chiavari: da Maxena a Campodonico, da Ri Alto a Caperana passando per Sampierdicanne. Oggetto d’intervento oltre 30 mila metri lineari di verde per circa 20 mila euro di spesa.

«Il recupero di queste vie, oltre ad avere un significato culturale e storico, rappresenta una grande opportunità per il turismo escursionistico, soprattutto in questo anno di emergenza sanitaria dove si è riscoperto il turismo di prossimità – spiega il sindaco Marco Di Capua – perciò, abbiamo intensificato il calendario degli interventi di pulizia e manutenzione degli antichi percorsi che rappresentano anche uno strumento di controllo e presidio del territorio stesso. Il Comune fa la propria parte per mantenere fruibili in sicurezza i percorsi nella natura: dopo la pulizia della pedonale per il cimitero di Campodonico, del sentiero che arriva a Sant’Andrea di Rovereto, della pedonale di corso Lima e di quella che collega Maxena al fondovalle del rio Campodonico, ora è il turno di Ri Alto. Un patrimonio naturalistico dalle potenzialità straordinarie, per molti ancora sconosciuto, che deve essere tutelato. Allo Iat sono disponibili le guide cartacee dei sentieri, mentre su chiavariturismo.it potete scaricare la versione digitale. Inoltre, su sentierichiavari.it sono segnalate anche tutte le vie pedonali, le mulattiere e le strade vicinali minori. Gli amanti della natura, del fitness e della mountain bike potranno riscoprire gli itinerari e perdersi nelle colline alle spalle di Chiavari».

Una pulizia che arriva forse tardivamente, in coda all’alta stagione turistica.

Chiavari-escursioni

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.