Chiusura positiva per la Borsa di Milano: il Ftse Mib ha terminato a +0,54% a 20.137 punti. Sulla stessa linea il Ftse Italia All-Share a +0,51%, portandosi a 21.965 punti. Tra i titoli spicca Telecom Italia, che guadagna il 5,09% con le aspettative sulla rete unica. In salita anche Mediobanca (+3,18%), dopo l’ok della Bce a Delfin di Leonardo Del Vecchio a salire fino al 20%. In calo Italgas (-2,06%) ed Hera (-1,99%).

Tra i listini europei si muovono in territorio positivo Francoforte, mostrando un incremento dello 0,98%, e Parigi, che registra un rialzo dello 0,80%. Ferma Londra a +0,14%.  I mercati guardano all’andamento dell’economia globale, in attesa del discorso di Jerome Powell, in apertura del vertice dei banchieri mondiali.

Stabile il prezzo del petrolio Wti a 43,34 dollari al barile. Il Brent scende a 45,58 (chiusura precedente 45,86).

Nei cambi l’euro-dollaro Usa continua la seduta sui livelli della vigilia, a 1,1835.

In deciso ribasso lo spread tra Btp decennale italiano e Bund tedesco che si posiziona a +143 punti base, con un forte calo di 9 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni che si posiziona all’1,02%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.