È stato firmato ieri dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti il decreto che fissa la data delle prossime elezioni regionali domenica 20 e lunedì 21 settembre.

«Per la prima volta – commenta Toti – grazie alle modifiche proposte dalla Giunta e votate dall’assemblea legislativa, celebreranno la definitiva cancellazione del listino e garantiranno la doppia preferenza di genere in caso di espressione di due preferenze. Una battaglia di civiltà per la nostra regione che non aveva ancor questo genere di opportunità».

Il decreto firmato dal presidente della Regione – che verrà comunicato al ministro dell’Interno, ai quattro prefetti liguri, ai presidenti dei Tribunali e ai sindaci della regione, stabilisce l’assegnazione dei 24 seggi dell’assemblea legislativa ligure tra le circoscrizioni elettorali della Liguria.

I 24 seggi, su un totale di 30 totali dell’assemblea legislativa, rappresentano i quattro quinti dei consiglieri regionali che vengono assegnati alle circoscrizioni in proporzione alla popolazione che in Liguria ammonta a 1.570.694 abitanti.

Pertanto i seggi saranno così suddivisi: 13 alla circoscrizione elettorale di Genova che ha 855.834 abitanti, 3 alla circoscrizione di Imperia con 214.502 abitanti, 4 alla circoscrizione della Spezia con 219.330 abitanti e 4 a quella di Savona, che conta 281.028 abitanti. Tale assegnazione è stata effettuata sulla base del censimento della popolazione alla data del 9 ottobre 2011.

I 6 posti prima riservati ai “designati dal listino” saranno redistribuiti nei collegi elettorali sulle 4 province. 1 ciascuno per Imperia, Savona e La Spezia, 3 per Genova. Verificata la corretta distribuzione dei 6 consiglieri, unitamente ai 24 eletti col sistema proporzionale.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.