Melanzane, o meglio, melanzanine. Parliamo della melanzanina tonda genovese, viola scuro, lucida,  e  piccola, delle dimensioni, grosso modo, di una pallina da ping pong. Gustosissima e adatta a essere fatta ripiena. In questi giorni è facilissima da trovare. Ce n’è anche una varietà di forma ovale, dal colore un po’ più chiaro, coltivata in Fontanabuona e diffusa prevalentemente in loco.

Ingredienti: 700 grammi di melanzanine, 2 uova, 120 grammi di Parmigiano  grattugiato, 40 grammi di mollica di pane, 25 grammi di funghi secchi ammollati in acqua dieci minuti, uno spicchio d’aglio, latte q.b., origano q.b., olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

Preparazione

Eliminate il gambo e il calice alle melanzane e mettetele in acqua bollente leggermemente salata. Lasciatele cuocere a fuoco basso per una decina di minuti. La cottura serve soprattutto a rendere morbiba la buccia, che altrimenti in forno diventerebbe secca e dura. Aprite le melanzane in due metà e a ognuna togliete con un cucchiaino parte della polpa centrale. Pestate nel mortaio (o frullate nel mixer) la polpa con l’aglio e la mollica di pane bagnata nel latte e strizzata.  Fate soffriggere qualche minuto i funghi in due cucchiai d’olio e  aggiungeteli al composto con il loro olio, le uova,  il formaggio, l’origano, sale e pepe.

sdr

Sgocciolate bene le melanzane, spolverizzatele con poco sale e riempitele con il composto ottenuto. Adagiatele in una teglia unta con olio e mettetele a cuocere in forno per 40 minuti a 180 gradi.

Servitele tiepide e accompagnatele con un Golfo del Tigullio Bianchetta.

Placet experiri!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.