Al via la selezione di reclutamento di giovani talenti per i “Leonardo Labs”, i nuovi laboratori di ricerca e sviluppo corporate dedicati all’innovazione nei settori tradizionali di Leonardo e allo sviluppo di nuove tecnologie per il lungo periodo.

Nell’anno in corso, sono 68 le posizioni aperte, suddivise in sei differenti aree di attività: tutti i dettagli sui profili disponibili sono, da oggi, consultabili all’interno del sito di Leonardo (clicca qui).

Il processo di reclutamento è riservato a giovani ricercatori in possesso di una laurea/dottorato di ricerca in discipline Stem e in possesso di comprovati skill che verranno inseriti nelle seguenti aree specialistiche: 36 posizioni in Artificial Intelligence and Autonomous Intelligent System, 15 in Big Data Analytics, sei in High Performance Computing, quattro in Electrification of Aeronautical Platforms, cinque in Materials and Structures e due in Quantum Technologies.

I ricercatori (i Leonardo Research Fellows), faranno parte dei team che saranno strutturati nelle sei sedi dei Leonardo Labs presenti nelle aree di Milano, Torino, Genova, Roma, Napoli e Taranto.

«I Leonardo Labs – spiega Roberto Cingolani, chief technology & innovation officer di Leonardo.nascono – dalla volontà di essere sulla frontiera dell’innovazione digitale e non solo, di anticipare la domanda del mercato e di migliorare così i prodotti e servizi offerti ai clienti. Con l’apertura del bando di reclutamento internazionale intendiamo dotarci oggi di quelle risorse e di quei talenti che potranno garantirci una prospettiva di crescita sostenibile nel lungo periodo aumentando la competitività di Leonardo e, ove possibile, anticipando l’innovazione».

Il piano strategico “Leonardo 2030 Masterplan” prevede la costituzione di sei programmi inter-divisionali dedicati a sviluppare tecnologie e competenze trasversali alle aree di business aziendali. Questi laboratori coinvolgeranno le migliori competenze su scala internazionale, del settore ad&s, del tessuto mprenditoriale collegato, dei giovani e dei territori di riferimento. I Leonardo Labs saranno così fertilizzatori delle realtà locali consentendo al contempo a Leonardo di centralizzare lo sviluppo di tecnologie abilitanti con l’obiettivo di massimizzare l’aggiornamento sul fronte dell’innovazione. I Leonardo Labs potranno, se necessario, essere realizzati anche con selezionati partner tecnologici esterni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.