Presidio di protesta domani, mercoledì 29 luglio, dalle 10, davanti all’Istituto Piccolo Cottolengo Don Orione in via Cellini 22 a Genova, organizzato da Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl a sostegno del rinnovo del contratto di lavoro della sanità privata.

Cgil, Cisl e Uil di categoria sono in attesa della convocazione per la sottoscrizione definitiva del contratto, atteso da 14 anni, e che a livello nazionale interessa circa 100 mila lavoratori e lavoratrici. “La pre intesa è stata siglata il 10 giugno e da allora il sindacato è in attesa della convocazione, da parte delle associazioni datoriali Aiop e Aris, per la firma definitiva e la conseguente applicazione di tutti gli istituti previsti e dell’applicazione dei nuovi livelli economici, per restituire dignità e salari adeguati a tutti gli operatori sanitari del comparto”, si legge nella nota sindacale.

“Basta rimpalli di responsabilità e basta perdere tempo, quattordici anni senza contratto ci sembrano abbastanza – prosegue la nota – questo atteggiamento di Aiop e Aris non è più accettabile. Non è la prima volta che protestiamo: la Liguria non resterà a guardare mentre si temporeggia ancora, indifferenti ai diritti e alle legittime pretese dei lavoratori. Metteremo in campo ogni azione possibile per protestare contro questi ritardi fino a quando non arriverà la sottoscrizione definitiva del nuovo contratto”.

Le organizzazioni sindacali della Liguria hanno quindi organizzato un presidio di protesta davanti all’Istituto Piccolo Cottolengo di Don Orione, uno dei maggiori istituti genovesi dove viene applicato il contratto della sanità privata.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.