Ora è ufficiale (l’avevamo scritto qui): Fincantieri rileverà a Genova Quarto uno stabile di proprietà di Cassa Depositi e Prestiti.

Lo ha annunciato oggi l’amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono, a margine di Liguria 2020, il forum organizzato da European House Ambrosetti, a Palazzo Ducale di Genova: «Lo stabile verrà ristrutturato e trasformato, rendendolo sede Smart, e dove abbiamo l’obiettivo di inaugurare un polo per la ricerca tecnologica a partire dai sistemi di cyber-security a bordo delle nostre navi che abbiamo sviluppato in tempi non sospetti e prima degli altri».

Bono ha anche aggiunto che per il secondo anno consecutivo un istituto svedese ha classificato Fincantieri come azienda più attrattiva al mondo per i giovani.

Tuttavia Bono ha anche lanciato l’ennesimo grido d’allarme sul rischio di un’ulteriore fumata nera sul ribaltamento a mare di Sestri Ponente. La Uilm condivide e sottolinea il pericolo con una nota: “Fincantieri ha sempre fatto la sua parte e ha sempre denunciato in modo trasparente che il ribaltamento a mare è l’unica opzione futura per mettere in sicurezza quello che è l’ultimo polmone produttivo di Genova, che per limiti infrastrutturali e logistici rischia di non essere più competitivo per la costruzione di grandi navi. Da anni sono le Autorità competenti a dover fare la propria parte”.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.