Dal prossimo 24 luglio a inizio settembre la linea ferroviaria Genova Milano, via Mignanego, sarà chiusa per i lavori legati al Terzo valico. L’unica alternativa ferroviaria alla via Mignanego è quella via Ovada, che però, oltre ad avere capacità limitata, è già satura.

A evidenziarlo è il presidente di Federlogistica Conftrasporto-Confcommercio Luigi Merlo, che si rivolge direttamente al ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Paola De Micheli chiedendo un suo intervento risolutivo.

«Il sistema portuale ligure non reggerebbe contemporaneamente il blocco autostradale e quello ferroviario – spiega Merlo – per questo chiediamo al ministro, che sappiamo sta seguendo direttamente e con grande attenzione l’emergenza Liguria, di intercedere con Rfi affinché i lavori sulla linea ferroviaria siano posticipati di almeno tre settimane. In questo modo si supererebbero il periodo di fine luglio e le prime due settimane di agosto che, storicamente, registrano traffici stradali più intensi».

Il timore è che se i lavori non venissero posticipati, si aggraverebbe ulteriormente il traffico pesante sulle autostrade, già bloccate, proprio durante l’esodo vacanziero. «Siamo fiduciosi che la nostra proposta di buon senso possa essere accolta», dice il presidente di Federlogistica Conftrasporto-Confcommercio.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.