I nuovi allarmi Covid, con la diffusione dell’epidemia in molte parti del mondo non hanno scoraggiate le Borse europee che hanno chiuso in netto rialzo in scia a Shanghai (+5,7%), ottimista sulle misure di sostegno finanziario attese a Pechino, e a Wall Street, dove il Nasdaq continua a correggere il proprio record storico. Francoforte segna +1,64%, Londra +2,09%, Parigi +1,49%. Milano ha terminato con Ftse Italia All Share +1,38% e Ftse Mib +1,55%. Lo spread Btp/Bund è diminuito a 171 punti (-1,16%).

A Piazza Affari si sono distinti i settori materie prime, bancario e telecomunicazioni. Protagoniste sono state le banche con Ubi (+4,2%) la migliore del Mib. Oggi è partita l’ops di Intesa Sanpaolo che mette sul tavolo 17 titoli dell’istituto guidato da Carlo Messina per 10 titoli Ubi. Bene anche Unicredit (+3,75%), Banco Bpm (+4,19%) e Fineco (+3,65%). In rosso (-2,34%) per lo stacco della cedola da 10 centesimi che verra’ distribuita dopodomani agli azionisti

Sul mercato valutario, l’euro ritorna sopra 1,13 a 1,1312 dollari (da 1,1243 di venerdì).

Petrolio in rialzo a 40,8 dollari al barile nel Wti agosto e a 43,26 dollari al barile nel Brent settembre.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.