Chiusura debole per le borse europee. Il Ftse 100 di Londra segna -1,54%, l’Ibex 35 -1,7%, il Cac 40 di Parigi -1,43%, il Dax 30 di Francoforte -0,54%. Milano ha trminato le contrattazioni con Ftse Mib -0,71% e Ftse Italia All Share -0,55%. IN leggero aumento lo spread Btp/Bund a 154 punti (+1,83%). Incerto a Wall Street l’S&P-500.

A Piazza affari in rialzo i comparti immobiliare (+2,27%), tecnologia (+0,89%) e servizi finanziari (+0,59%), in ribasso materie prime (-2,48%), petrolio (-1,90%) e telecomunicazioni (-1,84%). Exploit di Ubi Banca (+4,41%) dopo l’annuncio che Intesa Sanpaolo (-1,60%) ha oltrepassato il 90% del capitale del gruppo bresciano-bergamasco. Bene anche Amplifon (+4,29%), Nexi (+2,43%), in calo Cnh (-5,43%), Leonardo (-5,15%), Eni (-3,43%).

L’euro/dollaro Usa rimane stabile su 1,183.

L’oro continua gli scambi a 1.975 dollari l’oncia, con un aumento dello 0,96%. Il petrolio (Light Sweet Crude Oil) segna +0,25%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.