Chiusura in debolezza per le Borse europee, a causa delle prese di beneficio seguite ai rialzi dei primi di luglio, mentre l’epidemia da Covid-19 continua ad espendersi nel mondo. Londra segna -1,56%, Francoforte -1,2% e Parigi (-1%.

Milano ha terminato le contrattazioni con Ftse Italia All Share -0,11% e Ftse Mib -0,10%. Lo spread Btp/Bund mostra ancora una leggera contrazione, attestandosi su 168 punti-1,69%.

I dati della Commissione europea che oggi ha rivisto al ribasso le previsioni per il pil dell’Italia a -11,2%, dal precedente -9,5% non hanno impressionato gli investitori che, evidentemente non erano ottimisti sul futuro del paese a breve termine.

A Piazza Affari in netto rialzo Diasorin (+2,18%), grazie alla notizia cha società ha lanciato test per rilevare i ceppi influenzali A e B. Bene anche Moncler (+1,93%), Prysmian (+2,07) e Snam (+1,32%) mentre Telecom Italia ha perso il 3,19%, nel giorno in cui il premier, Giuseppe Conte, ha annunciato che il Governo sta lavorando a un grande progetto in materia di banda larga e si teme l’arrivo di un concorrente commercialmente aggressivo come Iliad nella telefonia fissa.

Sul fronte dei cambi, l’euro è sceso a 1,1295 (1,1312 ieri sera) e vale 121,47 yen (121,78), mentre il dollaro/yen è pari a 107,54 (107,36).

Petrolio volatile: se in mattinata era debole, adesso il wti, contratto con consegna ad agosto, sale dello 0,2% a 40,73 dollari al barile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.