L’Italia è tra i Paesi europei più colpiti dalla crisi post-pandemia, con il settore turismo che stima oltre 50 miliardi di perdite e un calo del comparto alberghiero del 70%. Di fronte a questi dati occorre una risposta straordinaria, di cui i singoli Paesi si stanno facendo carico. Ma la vera sfida si gioca in Europa, con una serie di azioni e strumenti che integreranno e rafforzeranno i provvedimenti presi a livello nazionale, guardando anche alle sfide del medio e lungo periodo.

Di tutto questo si parlerà il 10 giugno dalle 10 in “Unesco Talks Europe – Cultura e Turismo sostenibile, la risposta dell’Europa per il rilancio economico”. Il focus è organizzato da Mirabilia Network, rete che a oggi coinvolge Unioncamere nazionale e 18 Camere di Commercio italiane tra le quali anche Riviere di Liguria – Imperia La Spezia Savona e offre l’opportunità di un’offerta turistica integrata dei siti Unesco meno noti.

Dopo i saluti a cura di Angelo Tortorelli, presidente Associazione Mirabilia Network, l’introduzione “La rete Mirabilia in Europa” sarà curata da Vito Signati, coordinatore Associazione Mirabilia Network. Il talk, moderato dal giornalista Vito Verrastro, comprende due sessioni. La prima, “Priorità strategiche e strumenti finanziari: l’Europa alla prova dei fatti”, avrà come speaker Giuseppe Ferrandino, parlamentare europeo, Commissione Trasporti e Turismo; Armando Melone, Commissione Europea, DGGROW – Strumenti finanziari; Eduardo Santander, ceo European Travel Commission; Arnaldo Abruzzini, ceo Eurochambres.

Nella seconda sessione, “Interventi europei e impatto territoriale” relazioneranno Flavio Burlizzi, direttore Unioncamere Europa; Claudia Guzzon, Commissione intermediterranea, CRPM; Cinzia De Marzo, EU senior advisor Mirabilia ed esperta di turismo sostenibile.

Diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale Youtube di Mirabilia Network.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.