La giunta Biancheri del Comune di Sanremo ha approvato il contratto di affitto di ramo d’azienda tra Amaie, Rivieracqua e Comune di Sanremo.

Una pratica che costituisce un passaggio fondamentale propedeutico al piano concordatario di Rivieracqua, condiviso con il commissario ad acta nominato dalla Regione.

«Un passaggio importantissimo – spiega Alberto Biancheri – nell’ottica del percorso di salvataggio di Rivieracqua, con la cessione del ramo di azienda Amaie entra in Rivieracqua. Un passaggio determinante fatto seguendo tutti i delicati passaggi necessari per tutelare la nostra azienda e i suoi dipendenti, e con il mantenimento della sede operativa in Valle Armea».

La bozza di contratto approvata oggi va a soddisfare anche tutte le richieste che il consiglio comunale aveva espresso tramite un ordine del giorno approvato all’unanimità il 21 maggio scorso.

Il conferimento del ramo d’azienda di Amaie si sostanzia in alcuni punti fondamentali a tutela dell’azienda e dei suoi lavoratori, esplicitati nella bozza di contratto approvata stamane.

In particolare la sede operativa rimarrà in Valle Armea, si tutela Amaie nel caso che il piano concordatario non dovesse essere approvato e i dipendenti di Amaie manterranno gli attuali contratti per tutta la durata del contratto d’affitto del ramo idrico.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.