Partono oggi gli indennizzi per gli autotrasportatori che, a causa del crollo del viadotto Polcevera, hanno dovuto affrontare spese maggiori per la percorrenza forzata di tratti autostradali o stradali aggiuntivi. Oggi il commissario delegato per l’emergenza di ponte Morandi e presidente di Regione Liguria Giovanni Toti firmerà la nota di avvio ai pagamenti per l’anno 2019.

Sono 1.125 le imprese che hanno presentato domanda attraverso la piattaforma telematica dell’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure occidentale che, in quanto soggetto attuatore, negli ultimi mesi ha raccolto tutte le pratiche. Nel complesso sono state ritenute ammissibili al ristoro 3.227.710 richieste per un totale di 2.272.251,5 missioni. I viaggi totali sono così suddivisi: il 48% di missioni portuali, 49% di missioni urbane e il 3% di attraversamento della città di Genova in stato di emergenza.

I risarcimenti verranno liquidati entro 30 giorni lavorativi. Per l’anno 2019 le riaperse stanziate sono pari a 80 milioni di euro.

Per il 2018 erano state 900 mila le missioni di viaggio risultate ammissibili da parte dell’Autorità di sistema portuale, e 643 le imprese rimborsate utilizzando i 20 milioni di euro stanziati (pari al 100% degli indennizzati).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.