All’Ospedale Padre Antero Micone di Sestri Ponente il Reparto di Oculistica amplia gli spazi per offrire maggiore confort ai pazienti ottimizzando contestualmente l’offerta di servizi messi a disposizione della popolazione. I nuovi locali consentono il miglioramento degli aspetti logistici riunendo nella stessa palazzina la maggior parte dei servizi oculistici del reparto. Questa mattina a visitare l’ospedale di Sestri Ponente sono venuti il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e la vicepresidente e Assessore alla Sanità Sonia Viale.

Nella nuova area trovano posto gli ambulatori per le visite preoperatorie (che si effettuavano al pad. B), il Centro Cornea, la Sala Laser per trattamenti della retina, la sala Laser per glaucoma e cataratta secondaria.

Questa nuovo ampliamento ha permesso anche di ottimizzare flussi e spazi di altri servizi già presenti nel Pad A, quali la oftalmologia pediatrica, i campi visivi al primo piano e al piano terra la sala di attesa per l’accettazione e il Pronto Soccorso oculistico.

Nel 2019 l’Oculistica Asl3 ha eseguito 4.024 operazioni di cataratta, 312 di chirurgia vitreo retinica, 220 di oftalmoplastica, 1.907 iniezioni intravitreali e ha erogato oltre 64.000 prestazioni ambulatoriali.

«Obiettivi raggiunti – si legge in una nota di Asl3 – grazie alla grande professionalità dello staff diretto dal Dr. Fabio Giacomelli e ad alcune peculiarità organizzative: l’oculistica del Micone è l’unica unica struttura in Liguria con sala operatoria attiva dal lunedì al venerdì mattino e pomeriggio e, per le prestazioni ambulatoriali, l’unica struttura con agenda Cup per campi visivi ed ecografie».

Tra i fiori all’occhiello del reparto la chirurgia della cataratta, che per numeri e tempi di attesa pone Asl3 tra i primissimi posti a livello nazionale, e la chirurgia vitreo-retinica. Per queste attività l’Oculistica Asl3 si pone come punto di riferimento non solo regionale ma anche extra regione; nel 2019 solo dal Piemonte sono stati 314 i pazienti operati a Sestri Ponente.

Ulteriore importante tassello è l’utilizzo di tecnologie e strumentazione all’avanguardia. In relazione ai laser utilizzati, per le malattie della retina è stato acquisito un laser micropulsato a frequenza d’onda gialla che permette il trattamento delle patologie a carico sia della retina periferica sia della regione centrale della retina attraverso trattamento micropulsato dell’edema maculare secondario, in particolar modo a occlusione venosa, e retinopatia diabetica. Questo nuovo laser si aggiunge al YAG laser per il trattamento del glaucoma ad angolo stretto, acuto e cataratta secondaria.

Altri servizi offerti dalla struttura di oculistica Asl3

1. Il Centro macula al Villa Scassi, con accettazione del paziente entro tre giorni ed esecuzione della terapia intravitreale entro 15 giorni dalla presa in carico;

2. Il Centro per la Retinopatia diabetica con accettazione, esecuzione esami strumentali e trattamento laser in giornata;

3. Il servizio di Telemedicina, attivo da circa cinque anni, per refertazione del fundus dei pazienti diabetici visitati sul territorio presso gli ambulatori diabetologici (Fiumara e Pegli) e conseguente eventuale immediata presa in carico del paziente;

4. L’ambulatorio di Oftalmoplastica , presente una volta a settimana al Villa Scassi con sala operatoria dedicata (unico in Liguria).

Le ultime tre acquisizioni Asl3 per l’ospedale Micone sonoTC a 64 strati, Risonanza Magnetica da 1,5 Tesla e, ultima acquisizione nel mese di febbraio, un mammografo super performante che durante l’esame diagnostico rilascia meno radiazioni e offre immagini uniche per precisione e dettaglio. Sia la Risonanza Magnetica che la TC sono dotate di caratteristiche tecniche significative per velocità di esecuzione e quindi più efficienti quando si tratta di esaminare pazienti anziani o fragili poco collaboranti. In particolare la Risonanza Magnetica è dotata di un foro di apertura di 70 cm e un tunnel più corto adatto a soggetti di grandi dimensioni oppure claustrofobici. Caratteristica importante se pensiamo che ancora oggi circa il 5% dei pazienti rifiuta per ansia di sottoporsi all’esame. Le apparecchiature eseguono ogni tipo di indagine dalla Neuroradiologia, agli esami body, esami articolari oltre alla colonscopia Virtuale per quanto riguarda la TC.

Nel 2019 presso la Radiologia dell’Ospedale Micone, diretta dal Dr. Paolo Caserza, sono state eseguite 5.200 esami TC, 2.000 esami RM e 4.500 esami di mammografia (3.500 Screening e 1.000 pazienti in Senologia Clinica).

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.