Scade il 30 giugno 2020 il termine per presentare il Modello Unico di Dichiarazione ambientale (Mud), con riferimento al 2019.

Sulla base del Decreto Legislativo n. 152/2006 (Testo Unico Ambientale), così come modificato dal Decreto Legislativo n. 4/2008, tra i soggetti che devono presentare il Mud, sezione rifiuti, vi sono imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi; imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti non pericolosi di cui all’art. 184 comma 3 lett. c) (lavorazioni industriali), lett. d) (lavorazioni artigianali) e g) (attività di recupero e smaltimento di rifiuti, i fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento di fumi) che hanno più di dieci dipendenti; chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti; commercianti e intermediari di rifiuti senza detenzione; imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti.

Sempre in conseguenza dello stesso decreto, soggetti che non devono presentare il Mud sono imprese ed enti che producono rifiuti non pericolosi derivanti dalle stesse attività di cui al punto B ma che non hanno più di dieci dipendenti; imprese che raccolgono e trasportano i propri rifiuti non pericolosi; ditte che conferiscono i propri rifiuti pericolosi al servizio pubblico di raccolta mediante convenzione, limitatamente alla quantità conferita.

Deve essere presentato un Mud per ogni unità locale e la Camera di Commercio competente per territorio è quella della provincia in cui ha sede l’unità locale cui si riferisce la dichiarazione. Il Mud, completo in tutte le sue parti, deve essere presentato unitamente all’attestato del versamento dei diritti di segreteria spettanti alla Camera di Commercio.

Tramite la propria società di servizi, Terservizi, Confcommercio – Imprese per l’Italia della Provincia di Genova ha istituito un apposito servizio per gli associati, che potranno recarsi negli uffici dell’associazione e portare tutta la documentazione necessaria.

L’invito di Confcommercio, per facilitare le operazioni, è di recarsi negli uffici previa prenotazione telefonica entro il 15 giugno.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.