Oggi i rappresentanti confederali di Cisl e Uil e di categoria Fisascat e Uiltucs hanno incontrato l’assessore al Lavoro di Regione Liguria Gianni Berrino per affrontare il problema che stanno vivendo i tanti addetti delle mense scolastiche, da mesi ormai impossibilitati a lavorare e in sospensione di reddito fino alla ripartenza delle scuole.

Si è convenuto assieme che, nell’ambito del tavolo di concertazione con il presidente e gli assessori Berrino, Cavo, Benveduti e le sigle confederali verrà esaminata la riprogrammazione dei fondi residui Fse e Fesr con la priorità di sostenere i lavoratori delle categorie più svantaggiate a causa della crisi Covid-19, tra i quali anche gli addetti della ristorazione scolastica.

In assenza di risposte da parte del Governo, le parti hanno convenuto sull’opportunità di trovare a breve una soluzione per questi lavoratori attualmente in sospensiva estiva e quindi privi di reddito. Le parti si incontreranno entro 10 luglio prossimo.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.