Mercati azionari del Vecchio continente tutti positivi in avvio di giornata, dopo i ribassi di ieri: Londra ha aperto in crescita dello 0,2%, Parigi dello 0,4% e Francoforte dello 0,8%. Apertura in rialzo anche per Piazza Affari, dove l‘indice Ftse Mib guadagna lo 0,88% a 20.104 punti, per poi salire a +1% intorno alle 9,19.

Gli investitori attendono nuove indicazioni dalla riunione della Federal Reserve sulla sostenibilità della ripresa e le capacità di recupero dell’economia globale.

Sul fronte asiatico, la Borsa di Tokyo termina la seduta con cautela: il Nikkei segna una variazione appena positiva dello 0,15%, a quota 23.124,95, con un guadagno di 33 punti.

A Milano spiccano Mocler, +2,23%, Leonardo, +2,48%, e i bancari (Bpm +1,79%, Mediolanum +1,80%). Nessun ribasso ai primi scambi.

I cambi: la moneta unica europea passa di mano a 1,1354 a fronte del valore di 1,1334 di ieri sera a New York. Nei confronti dello yen l’euro scende a 121,95.

Quotazioni del petrolio in calo sul mercato after hour di New York sull’onda dei dati che segnalano un aumento delle scorte. Il greggio Wti passa di mano a 38,25 dollari al barile in calo dell’ 1,7% rispetto alle quotazioni di ieri sera; il Brent cede l’ 1,34% a 40,63 dollari al barile.

Spread Btp/Bund a 180 pb. Il rendimento del titolo decennale italiano è pari all’1,49%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.