Alla Spezia i titolari degli esercizi commerciali di somministrazione di alimenti e di bevande che insistono nell’ambito territoriale delimitato da via Aldo Ferrari, via Fiume, piazza Saint Bon, via XX Settembre, galleria Spallanzani, via Crispi, viale Italia, passeggiata Morin e viale Amendola dal 15 luglio al 30 settembre prossimi potranno esercitare la loro attività sulla passeggiata Morin, occupando uno dei gazebi che verranno collocati per dar vita a un luogo di ritrovo a cielo aperto.

Per meglio garantire il distanziamento sociale nella movida spezzina, l’amministrazione Peracchini ha sviluppato un progetto che va incontro alle esigenze degli operatori, ‘ampliando’ il centro storico negli spazi disponibili sul fronte mare, quindi sulla Passeggiata Morin, creando uno spazio continuo e collegato dove si svilupperà l’offerta ricreativa.

Tutto ciò grazie alla disponibilità dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale a occupare l’area di Passeggiata Morin delimitata a Nord-Est dalla concessione in essere dell’attività ‘Piccolo Faro’ e a Sud-Ovest dalla concessione rilasciata al Consorzio Mitilicoltori per lo svolgimento dell’iniziativa legata all’emergenza sanitaria in corso, per il periodo 15 luglio-30 settembre. In quest’area gli operatori che aderiranno alla manifestazione di interesse indetta dal Comune della Spezia potranno usufruire di stand destinati alle attività di somministrazione e di consegna dell’offerta gastronomica preparata nei locali del centro.

«Dall’emergenza Covid può nascere anche un’opportunità di ripensare e migliorare la movida estiva spezzina – dichiara il sindaco Pierluigi Peracchini – anche se la situazione sanitaria della provincia della Spezia è la migliore in tutta la Liguria, i numeri di contagio continuano a precipitare e tutto ci fa sperare in una ripresa della vita che si avvicina alla normalità, non possiamo permetterci false partenze con la messa a rischio del tessuto economico spezzino e ricominciare da zero in autunno. Dal governo, inoltre, le regole anti assembramento sono chiare e strette, non possono esserci assembramenti e deve essere mantenuto il distanziamento interpersonale. Da qui, l’idea di decentrare la movida creando spazi appositi sul lungomare per alleggerire la zona storica dagli assembramenti e per ampliare lo spazio della movida. Le attività commerciali sono state chiuse per il lockdown quasi tre mesi, non dobbiamo dimenticarlo mai, e devono essere messe in condizione di ripartire e lavorare: restare aperti fino all’una, anche se qualcuno lo ha visto come uno svantaggio, è stato il risultato di un grande lavoro di intermediazione con il Comitato dell’Ordine e la Sicurezza, perché il rischio era quello di una chiusura ancor più anticipata che avrebbe seriamente compromesso tutte le attività economiche del centro storico. Un pericolo che non potevamo permetterci. La manifestazione di interesse proposta quest’anno vuole tenere insieme tutte queste necessità, di ordine pubblico, sanitarie ed economiche, vedremo come risponderanno gli operatori e soprattutto l’evolversi di questa estate per capire se continuare su questa strada anche la prossima».

La particolarità della manifestazione d’interesse sta nel fatto che è aperta ad ogni singolo operatore: chi rientra nel perimetro indicato può partecipare.

Alla manifestazione di interesse sono dunque invitati tutti gli esercizi commerciali già autorizzati a esercitare l’attività di somministrazione alimenti e bevande in via Aldo Ferrari, in via Fiume, in piazza Saint Bon, in via XX Settembre, nella galleria Spallanzani, in via Crispi, in viale Italia, sulla passeggiata Morin e in viale Amendola.

La manifestazione di interesse dovrà pervenire entro le ore 12 del giorno 8 luglio 2020 mediante Pec al seguente indirizzo: suap.comune.laspezia@legalmail.it.

L’avviso, con le modalità di presentazione della manifestazione di interesse e i requisiti di partecipazione, è pubblicato sul sito internet del Comune della Spezia (nella sezione Comune/Avvisi, bandi di gara e appalti / Altri avvisi, suap.spezianet.it) e sull’Albo Pretorio.

Per ulteriori informazioni e supporto alla presentazione di proposte, i soggetti interessati potranno rivolgersi dalle ore 8 alle ore 12 al Comune della Spezia – C.d.R Commercio – Attività Produttive, Piazza Europa, 1 – 19122 La Spezia tel. 0187 727722 oppure 0187 727410 – oppure inviare via mail a silvia.cavallini @comune.sp.it.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.