Per aiutare le attività economiche a ripartire nella fase 3 dell’emergenza Covid, Comune della Spezia e Asl 5 hanno deciso di creare un nuovo servizio gratuito specificamente rivolto alle attività economiche, produttive e commerciali che prenderà avvio martedì 16 giugno.

L’Asl 5 metterà a disposizione del Comune della Spezia la professionalità di un proprio dipendente qualificato della struttura complessa Igiene e sanità pubblica per assicurare un supporto tecnico per l’erogazione di un servizio gratuito di informazione rivolto alla comunità cittadina per un avvio consapevole della fase 3 dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, nel rispetto delle misure di prevenzione e contenimento per la convivenza con il coronavirus durante la ripresa delle attività produttive, commerciali e sociali.

Questo servizio va ad aggiungersi alle numerose iniziative messe in atto dall’amministrazione per supportare la città in questo difficile contesto di emergenza sanitaria che ha generato notevoli incertezze, primo fra tutti quella relativa ai comportamenti corretti da mettere in atto.

L’Amministrazione ha deciso di provare a dare delle risposte certe e ha voluto questo servizio di supporto alle attività economiche in questa complessa fase di ripartenza, cercando di fornire informazioni utili e precise sulla base delle quali le attività economiche potranno mettere in atto i propri comportamenti.

Non è un caso che si sia scelto proprio lo Sportello Infolavoro come luogo fisico in cui svolgere questa attività; lo sportello infatti è uno strumento innovativo voluto dall’amministrazione e attivo dal febbraio 2018.

«Dagli incontri con tutte le associazioni di categoria e terzo settore, è emersa la legittima esigenza di avere delle linee guida chiare per la ripartenza di tutte le attività economiche e produttive in piena sicurezza in materia di prevenzione sanitaria – dichiara il sindaco Pierluigi Peracchini – per non rischiare di cadere in false ripartenze, abbiamo steso un protocollo d’intesa con Asl 5 perché sia messo a disposizione in totale gratuità per le associazioni di categoria, per il terzo settore e tutte le attività economiche, le competenze professionali  di un tecnico di Asl 5 in materia di prevenzione sanitaria. L’obiettivo è quello di garantire al tessuto produttivo del territorio una figura, che sarà presente in Comune, a cui potersi rivolgere per avere risposte certe e inequivocabili. Un supporto aggiuntivo e fondamentale per i cittadini per consentire di traguardare la fase tre con serenità».

«Si tratta di un servizio – spiega l’assessore alle Attività produttive Lorenzo Brogi – per sostenere il mondo dell’imprenditoria cittadina, dalle grandi alle piccole imprese. Uno strumento utile per comprendere come muoversi in termini di tutela della salute pubblica e per continuare a svolgere le proprie attività in tutta sicurezza e assoluta serenità. Lo sportello nasce dalle innumerevoli richieste ricevute dall’assessorato al Commercio e alle Attività produttive e sarà in grado di aiutare gli imprenditori a districarsi in questo momento storico, rimanendo al passo con gli aggiornamenti tecnici e legali».

«In questa fase di grande cambiamento – sottolinea l’assessore allo Sviluppo economico Genziana Giacomelli – è indispensabile saper adeguare i propri servizi ai bisogni del territorio. Questa iniziativa rappresenta un’ulteriore risposta agli operatori del territorio».

Il nuovo servizio attivato in accordo con Asl 5 verrà erogato su appuntamento, allo Sportello Infolavoro, sito al piano terra del palazzo comunale, adiacente al salone dell’anagrafe nelle giornate di martedì e giovedì dalle ore 8.30 alle ore 12.

Lo sportello sarà operativo a partire da martedì 16 giugno.

Per accedere al servizio chiedere un appuntamento telefonando ai seguenti numeri: 0187 727248; 0187 727291.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.